8 cose che (forse) non sai sul matrimonio

Chi convola a nozze prepara il proprio matrimonio anche in base a vecchi detti e a vecchie usanze. Se ci si sposa, ad esempio, in primavera e il tempo è ancora instabile, se la pioggia rischia di rovinare il giorno più bello, c’è un detto antico che dice: “sposa bagnata, sposa fortunata”. Se nella scelta del giorno e del mese siamo incerti, basta andare alla ricerca delle usanze per capire che ci sono giorni che bisogna evitare e mesi invece in cui il matrimonio è strettamente consigliato. E il lancio del riso? Da dove nasce questa usanza? E quello del bouquet e delle fedi? E da dove nasce l’espressione “Luna di miele?” Bene oggi noi vi vogliamo svelare 8 cose che (forse) non sai sul matrimonio.

 

PERCHÉ LE FEDI?

Nella cerimonia nuziale, secondo il rito religioso, è usanza che le fedi vengano portate all’altare dal testimone o da un bambino detto paggetto. Queste devono essere legate a un cuscino, dove il celebrante le benedice prima dello scambio.

Ma perché si usano le fedi? Gli antichi egizi credevano di aver individuato una vena che, partendo dall’anulare sinistro, arrivasse fino al cuore: lungo questa vena pensavano che corressero i sentimenti. “Legare” l’anulare significa quindi garantirsi la fedeltà. Per incoronare e sigillare l’unione tra gli sposi gli antichi Romani si scambiavano anelli di ferro, per l’antica legge ebraica le fedi avevano tanta importanza, solo lo scambio di questi anelli fosse sufficiente a rendere legale il matrimonio.

 

PERCHÉ SI DICE “LUNA DI MIELE”?

L’espressione risale all’antica Roma: a quell’epoca gli sposi, subito dopo il matrimonio, si nutrivano per un intero ciclo lunare di miele. Da lì nacque l’espressione essere ‘in luna di miele’.

 

PERCHÉ SI PRENDE LA SPOSA IN BRACCIO SULLA SOGLIA DI CASA?

Quella di prendere la sposa in braccio è un’usanza antica; le divinità potevano essere favorevoli o contrari all’unione e manifestano dissenso o assenso proprio quando la sposa varcava la soglia della sua nuova casa. Per ovviare il problema e non rischiare di cadere nel cattivo presagio degli dei, le spose venivano prese in braccio.

 

PERCHÉ SI REGALANO LE BOMBONIERE?

La bomboniera nasce come regalo di ringraziamento degli sposi a tutti gli ospiti che hanno celebrato il matrimonio con loro. Questo oggetto è considerato il ricordo che gli invitati porteranno con sé, come fedele manifestazione della gratitudine degli sposi. Le origini della bomboniera, tuttavia, risalgono alla lingua e cultura francese e al il bon bon (dolcetto), i nobili infatti erano soliti distribuire dolcetti dopo il banchetto nuziale.

 

PERCHÉ SI DICE SPOSA BAGNATA SPOSA FORTUNATA?

Si spera sempre che il giorno del matrimonio, il tempo sia clemente e regali un magico sole, ma purtroppo non sempre il tempo è collaborativo.  E se piove? Si dice: “ sposa bagnata, sposa fortunata” il significato dell’espressione è quello di profonda fortuna e abbondanza, perché con la pioggia i campi diventano fertili, verdi e rigogliosi, proprio come dovrebbe essere sempre un matrimonio!

 

PERCHÉ LA SPOSA USA IL VELO?

Il popolo romano lo usava come segno di pudore da parte della sposa, ma anche per coprire il volto di questa fino alla fine della cerimonia per evitare possibile ripensamenti. Al termine della cerimonia, la sposa mostrava il suo aspetto. Al sud il velo oltre a essere candido doveva e deve essere lungo quanto gli anni di fidanzamento! Come siete messi voi ad numero di anni? Non fate passare troppo tempo prima di fare il grande passo, solo di velo potrebbe costarvi una fortuna.

 

PERCHÉ SI LANCIA IL RISO?

Il riso, gettato sugli sposi all’uscita della chiesa o della cerimonia civile, simboleggia una pioggia di fertilità. Considerato da sempre un festoso augurio di ricchezza e gioia. Negli ultimi tempi oltre al riso, alcuni sposi scelgono petali o coriandoli.

 

PERCHÉ LA SPOSA HA IL BOUQUET?

Il Bouquet nuziale è l’ultimo omaggio dello sposo per la sposa come fidanzato. O meglio, normalmente, è la mamma dello sposo che acquista il bouquet per la sposa, e lo deve fare recapitare al mattino a casa della sposa. Alla fine della cerimonia, la sposa lancia il suo bouquet di fiori verso un gruppo di donne nubili, che competono per afferrarlo; secondo la tradizione la donna che prende il bouquet avrà la fortuna di essere la prossima a sposarsi.

Queste erano solo alcune curiosità sul matrimonio, continua a seguirci per conoscerne altre.

Stai organizzando il tuo matrimonio e non hai ancora scelto la location? Tenuta Ippocrate è un luogo magico, la cornice ideale per il tuo giorno più importante!

Contattaci su WhatsApp 👈per avere maggiori informazioni

Prenota il tuo soggiorno

 
Prenota il tuo soggiorno